FRIENDSHIP | SOLIDARITY | ALLIANCES

I Am Not Able To Find My Thoughts Without Passing Through Your Eyes

a cura di Giulia Ferracci, Elena Motisi e Valerio Del Baglivo

dialoghi Interdependent Transformation
a cura di Aria Spinelli

Venerdì 24 e sabato 25 gennaio 2020
hall, foyer Carlo Scarpa, videogallery, scale

Nel 2020, il MAXXI festeggia il quinto anniversario del progetto di ricerca The Independent, dedicato all’individuazione e alla promozione degli spazi sociali volti al pensiero indipendente. Per l’occasione, che coincide con il decimo anniversario del Museo, è stato organizzato un summit che esplora il potere di amicizia, solidarietà e alleanze. Riunendo esponenti del mondo dell’arte e non solo, l’incontro analizza i motivi e i mezzi per cui e con cui i progetti artistici e gli spazi indipendenti creano strutture di sostegno, incoraggiano forme di solidarietà e promuovono alleanze per contestare le convenzioni della legittimità culturale.

Per FRIENDSHIP | SOLIDARITY | ALLIANCES, l’empatia è uno strumento fondamentale per lo sviluppo di comunità contemporanee, soprattutto all’interno della scena artistica internazionale. Il programma si concentra in particolare sul continuo riaffiorare di politiche pubbliche mirate a confinare un “nemico alieno”, all’emarginazione e alla criminalizzazione di tutto ciò che viene percepito come diverso, in nome della difesa del benessere individuale. Grazie a una serie di conferenze, dibattiti, performance e proiezioni, il progetto analizza alcuni temi pressanti e domande cruciali che caratterizzano la vita contemporanea.

FRIENDSHIP | SOLIDARITY | ALLIANCES è suddiviso in quattro capitoli, contraddistinti da contenuti e durate diversi: Solidarity e Interdependent Transformation si basano sul dibattito, Movements propone interventi performativi e Collective Body è un’approfondita rassegna cinematografica. I due giorni di summit coinvolgono l’intero pianoterra del Museo, dove è costruito un palco architettonico, che nel corso degli eventi è animato tanto dai relatori quanto dal pubblico.

Solidarity ragiona con una serie di lectio magistralis sul significato del suo stesso titolo, per innescare una nuova narrazione delle storie di lotta che hanno prodotto nuovi valori, il reciproco riconoscimento delle differenze e lo sviluppo di processi di sostegno e incoraggiamento. Ogni relatore presenta linee guida (teoriche e metodologiche) per illustrare come le pratiche artistiche possano favorire ecosistemi fondati sull’alleanza, al fine di superare emarginazione e isolamento.

Interdependent Transformation prende le mosse da questi racconti condivisi per esplorare il rapporto tra accudimento ed economia, in un’ottica in cui il sostegno collettivo è un modello economico alternativo. Questa forma di scambio e produzione – esistente, per quanto relativamente invisibile – è il punto di partenza per una serie di dibattiti tra esponenti della scena artistica e curatoriale. Il focus è sugli spazi indipendenti italiani, sono invitati artisti, curatori e ricercatori a esaminare gli aspetti “non visibili” che ne regolano i rapporti professionali. Attraverso la mappatura di questi sistemi economici alternativi, è proposto un modello in cui l’accudimento dell’“altro” è considerato unicamente un vantaggio.

All’interno della sezione Movements, interventi performativi puntano al coinvolgimento del pubblico, alla pedagogia corporea, alla pittura, al canto e, naturalmente, alla performance. 

Nella videogallery, la rassegna cinematografica Collective Body presenta le numerose pratiche di emancipazione delle comunità che esistono come entità politicizzate al di fuori del sistema artistico. 

>> scarica il programma


SOLIDARITY_Lectures:
Zdenka Badovinac, Grégory Castéra, Céline Condorelli, Ade Darmawan (Ruangrupa), Hou Hanru, Maria Lind, Andrea Phillips, Cesare Pietroiusti, Helena Reckitt

MOVEMENTS_Performance:
Max Fletcher con Cole DenyerAndrea Celeste La Forgia, Public Movement, Pamela Z

INTERDEPENDENT TRANSFORMATION_Dialogues:
Aria Spinelli con
Andreco, Chicco Bacci, Emanuele Braga, Luigi Coppola, Bianca Elzenbaumer, Olga Gambari, Ippolita, Paolo Mele, Maria Pecchioli, Cristiano Seganfreddo, Kuba Szreder

COLLECTIVE BODY_Videogallery:
Chto Delat, Adelita Husni-Bey, Alexa Karolinski & Ingo Niermann, Tsubasa Kato, Alex Martinis Roe, Koki Tanaka

WORKSHOP in collaborazione con MAXXI Educazione:
Bea Bonafini, Cecilia Granara