Submission

Un evento di

Dryphoto arte contemporanea

Via delle Segherie, 33, Prato, Toscana, Italy

Torna al gruppo

La via della Cina / Fotografia fra documentazione, metafora del reale, appartenenza e identità tavola rotonda e presentazione dei risultati della campagna fotografica La via della Cina

17 Novembre 2018 - 17 Novembre 2018

Viale della Repubblica 277, Prato

Presentazione dei risultati della campagna fotografica La via della Cina
Relatori
Vittorio Iervese, sociologo, Università di Modena e Reggio Emilia
Giorgio Pizziolo, architetto e urbanista
Michele Smargiassi, giornalista curatore del Blog Fotocrazia.it – Repubblica.it
modera Filippo Maggia
La tavola rotonda parte dai lavori prodotti durante la campagna fotografica La via della Cina, un progetto a cura di Filippo Maggia, per discutere insieme ad esperti di varie discipline sul ruolo che la fotografia può assumere nel raccontare fenomeni importanti come quelli delle trasformazioni delle città e delle moltitudini. Con Vittorio Iervese, sociologo, Giorgio Pizziolo, urbanista, Michele Smargiassi, giornalista, coordinati dal curatore del progetto Filippo Maggia andremo a parlare, nel pomeriggio di sabato 17 novembre nella sala incontri del Centro Pecci di Prato, della relazione fra fotografia e fenomeni migratori, dell’importanza delle immagini e di come si costruisce l’immaginario.
La campagna fotografica è stata realizzata dai quattro fotografi under 35, selezionati in seguito alla partecipazione ad un bando rivolto a giovani operanti in Toscana. Emanuele Camerini, Filippo Steven Ferrara, Erika Pellicci e Jacopo Valentini hanno lavorato in residenza nel mese di ottobre nella cosiddetta “Chinatown pratese”, nella zona del Macrolotto Zero, dove abita la maggiore parte dei nuovi cittadini di origine cinese e più precisamente in via Pistoiese denominata dalla comunità “Via della Cina”.

Sto caricando la mappa ....

Mostra Mappa Mostra Copertina

logo the independent

THE INDEPENDENT PROJECT © 2020. Fondazione MAXXI. All Rights Reserved

The Independent is a project by Fondazione MAXXI

logo MAXXI

Partners